Lunedì 22 Luglio 2019

G2: Il Palamarchiselli di Barletta si conferma un fortino inespugnabile, Manfredonia KO in gara 2

https://www.scorebasket.it/immagini_news/12-04-2019/1555087627-473-.jpg

Il PalaMarchiselli si conferma ancora una volta un fortino inespugnabile in questi playoff. La Rosito Barletta, al termine di una gara tirata e combattuta fino all’ultimo possesso, porta a casa la vittoria: 91-88 il finale contro l’Angel Manfredonia, con i biancorossi capaci di gestire al meglio i momenti più delicati del match. Si deciderà tutto a gara tre, ma servirà una nuova impresa per centrare l’accesso alla finale.

La cronaca
Coach Gino Degni sceglie Nicola Degni, Rainis, Stephens, Musil e Gennaro Rizzi in quintetto. De Florio risponde con Gramazio, Bedirhan, Prete, Sarukas e Alvisi. Avvio equilibrato al PalaMarchiselli: Alvisi e Bedirhan colpiscono da una parte, Stephens e Rainis dall’altra (5-5). Manfredonia prova a scappare con la tripla di Prete, ma Stephens sempre dalla linea dei 6.75 riporta tutto in parità. I viaggi in lunetta di Defazio e Musil consegnano il primo vantaggio alla Cestistica, che allunga fino al +6 con la penetrazione di Stephens (20-14). Il primo quarto va in archivio sul 26-19. Il secondo periodo comincia con N’Diaye che appoggia al tabellone. Stephens e Musil, grazie all’ottimo lavoro svolto dalla difesa, in transizione firmano il +12 (33-21). La reazione degli ospiti, però, non tarda ad arrivare: Alvisi e Sarukas riportano Manfredonia sotto nel punteggio (36-31). Defazio con un tre su quattro dalla linea della carità, Musil e Degni da tre restituiscono un po’ di tranquillità alla Cestistica che sale nuovamente sul +11 (45-34). Le squadre guadagnano la via degli spogliatoi con la tripla di Prete sul 49-41.

Gennaro Rizzi in avvio di terzo quarto mette a referto i primi 4 punti della serata. Dopo aver litigato con il ferro per i primi due quarti, Bedirhan sale in cattedra con 6 punti. I biancorossi rispondono con la tripla di Musil (56-49). Barletta fatica a trovare il bandolo della matassa, così l’Angel ne approfitta e si porta sul -3 (56-53). Degni ricaccia indietro gli avversari con un’altra tripla, ma Alvisi prima e Sarukas poi firmano il sorpasso degli ospiti. La Cestistica rimette il naso avanti grazie a Musil e Stephens. La gara si innervosisce, a Stephens viene comminato un antisportivo e Manfredonia chiude avanti la terza frazione di gioco 68-69. In avvio di quarto periodo è Stephens a prendersi tutta la scena con 7 punti che permettono alla Rosito di tornare avanti (77-73). I biancorossi ritrovano compattezza in difesa e salgono nuovamente sul +9, ma gli uomini di coach De Florio non cedono e si riportano fino al -1. Con una manciata di secondi sul cronometro, i sipontini commettono fallo sistematico: Stephens si conferma glaciale ai tiri liberi per il 91-88 che chiude definitivamente i giochi.

Basket Giuseppe Angel Manfredonia - Nuova Cestistica Barletta 78-60
Basket Giuseppe Angel Manfredonia
: Nadiaye 2, Grasso , Ferraretti , Ba , Gramazio 8, Bedirhan 21, Prete 12, Sarukas 20, Alvisi 15, Virgilio.
Nuova Cestistica Barletta: Stephens 31, Balducci 2, Degni , Delnegro , Rizzi 4, Musil 11, Defazio 6, Rainis 4, Caruso , Di Blasio 2.
Parziali: 34-20, 17-10, 8-19, 19-11
Progressivi: 34-20, 51-30, 59-49, 78-60

Ufficio Stampa Nuova Cestistica Barletta 

Or use your account on Blog

Error message here!

Hide Error message here!

Forgot your password?

Or register your new account on Blog

Error message here!

Error message here!

Hide Error message here!

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link to create a new password.

Error message here!

Back to log-in

Close